Archivi categoria: Uncategorized

L’accordo sul caso PIP in consiglio comunale: la posizione del Partito Democratico e di Rifar Farra

Il Partito Democratico e la Lista Civica Rifar Farra, rappresentati dalla consigliera comunale Natalina De Rosso, hanno espresso con forza la propria contrarietà all’accordo proposto dalla maggioranza al Consiglio Comunale di Farra di Soligo nella seduta del 16 settembre 2019.

Ecco il discorso di Natalina De Rosso che spiega la posizione del gruppo:

Vent’anni di controversie…. vent’anni di inadempienze da parte degli amministratori che si sono succeduti, primo fra tutti Francesco Arman Sindaco di Farra di Soligo dal 1987 al giugno 2004 che con i suoi consiglieri ha voluto approvare dei Piani di Insediamenti Produttivi nonostante la ferma opposizione di cittadini e consiglieri comunali ancora oggi impegnati nel nostro gruppo Rifar Farra….. ma anche di quelli in carica successivamente da quando i ricorsi hanno iniziato a dar per così dire “torto” al Comune e ragione agli espropriati.

In passato solo perché una delle parti in conflitto era un Ente Pubblico era quasi scontato l’esito della controversia….. poi ad un certo punto le leggi cambiano….. in Europa i privati cittadini sono rispettati a tal punto che se un Ente pubblico non riesce a chiudere una controversia viene condannato a pagare.

Ma in Comune di Farra si è preferito resistere, resistere ad ogni costo, proprio ad ogni costo, viste le ingenti spese legali sostenute finora!

Siamo stati pignorati una prima volta e la reazione è stata chiamare a raccolta cittadini, amministratori pubblici per gridare allo scandalo: “Un Comune che non possa più disporre dei propri soldi per la caparbietà di alcuni privati e dei loro avvocati?”

Poi il secondo pignoramento, e qui è calato il sipario e il silenzio, in fondo le elezioni erano alle porte, che problema c’era se per 8/9 mesi il Comune non avrebbe più pagato e onorato i propri impegni?

Ma ora siamo arrivati al dunque! Sono bastate le elezioni amministrative per sbloccare tutto? Tutti i gruppi avevano nel loro programma quello di sanare la controversia….. ma il gruppo che attualmente amministra ha deciso di procedere in assoluta autonomia dato che i numeri in consiglio comunale glielo permettono. Sono rimasti inascoltati i miei appelli con i quali chiedevo il coinvolgimento di tutto il consiglio comunale nella soluzione di questa controversia, almeno nelle persone dei capigruppo!

Stasera dobbiamo prendere atto e votare un accordo che non conosciamo nei particolari? Ma le trattative erano e dovevano restare riservate, mi è stato risposto….. la nostra presenza avrebbe inficiato l’esito? E’ stato come se solo la maggioranza avesse l’interesse a chiudere l’accordo; come se non fosse interesse di tutti i cittadini e dei loro rappresentanti. Risolvere l’annosa questione stava al di sopra di una lista o di un colore politico e ora non posso approvare quello per il quale siamo stati ostinatamente tenuti fuori e all’oscuro!

Il sindaco rende conto al Prefetto, al Procuratore della Corte dei Conti, acquisisce pareri legali di professori milanesi. E noi chi siamo per chiedere di essere coinvolti? Siamo rappresentanti dei cittadini con la stessa dignità di chi è in maggioranza! “Sarò Sindaco di tutti” aveva chiosato nel primo consiglio comunale, ma forse di tutti meno 26 persone che hanno avuto la sfrontatezza di candidarsi e che ora debbono restare escluse da tutto!

Vent’anni di controversia e saldare tutto in un anno? Alla Lega Nord sono stati concessi 75 anni per sanare il debito con lo Stato per 49 milioni di rimborsi elettorali……

Oggi, ai cittadini che hanno già pagato solo negli ultimi 5 anni più di mezzo milione di euro in spese legali, si chiede di pagare un milione e 800 mila euro per coprire la differenza fra quanto verseranno gli assegnatari e quanto devono ricevere gli espropriati!

L’accordo inoltre prevede anche il pegno nelle azioni Asco Piave, ma solo come sicurezza, se per caso il Comune dovesse trovarsi in “sofferenza” ma mi si dice che non sarà così… che non si corre nessun pericolo….. Però non tutti gli assegnatari hanno aderito, il 9% dei crediti non sono contemplati in questo accordo.

In conclusione voterò no a questo accordo per due motivi:

1) Perché è l’ennesimo prelievo dalle tasche dei cittadini dopo aver trascinato colpevolmente le cause per anni;

2) Perché non abbiamo sufficienti elementi per pensare che non si sarebbe potuto fare meglio, poiché siamo stati tenuti all’oscuro, le direttive sono state date dalla Giunta a metà agosto dopo che in giugno e luglio nei fitti incontri erano già stati presi gli accordi. Sarà questo che andate ad approvare l’accordo risolutivo? Un giorno forse qualcuno scriverà un libro su questa vicenda e scoprirà di certo che è stata una storia di cattiva amministrazione che noi denunciamo da anni e che continueremo a farlo.

Ti vogliamo bene Paolino

Paolino Dorigo

Oggi il Circolo del Partito Democratico di Farra di Soligo piange la morte di un compagno, uno dei fondatori del Circolo, uno di quelli che non mancava mai: Paolino Dorigo si è spento all’età di 86 anni presso la Casa per Anziani di Pieve di Soligo dove era ricoverato da qualche settimana.

Impossibile descrivere in poche righe un vita intera dedicata alla politica, al sindacato, all’amministrazione delle cosa pubblica, all’impegno sociale e al partito. Tutti lo ricordiamo come persona retta, disponibile, pluralista e con un carattere forte e caparbio nella difesa delle sue idee e dei diritti dei più deboli. Ha potuto mettere a frutto questa sua indole diventando consigliere comunale di Farra, consigliere dell’Ipab Bon Bozzolla, componente del comitato di gestione della nascente Ulss, sindacalista della CGIL, membro dell’ANPI e tanti altri impegni sociali e politici.

Nel piangerlo e nel ricordarlo con gratitudine il Partito Democratico di Farra si stringe attorno alla famiglia e agli amici esprimendo il cordoglio per questa triste notizia.

Ciao Paolino!

Il saluto a Paolino è previsto per lunedì 16 settembre alle ore 16.00 presso la cella mortuaria della casa di riposo di Pieve di Soligo.

Scarica l’epigrafe cliccando qui.

Il 1^ settembre tutti a Soligo

Il monumento in ricordo delle vittime in via dei Colli a Soligo

75° ANNIVERSARIO DELL’ECCIDIO E DELL’INCENDIO DI SOLIGO (1 settembre 1944)

Domenica 1 settembre, a Soligo, si terrà la commemorazione dei terribili fatti perpetrati dai nazifascisti 75 anni fa. Mentre un’incendio distruggeva l’abitato venivano trucidati dai nazifascisti otto cittadini del Comune: Ruggero Camilotto, Giuseppe Tomasi, Paride Pecoretti, Virgilio Nardi, Giuseppe Bonaventura, Olivo Ricoldo, Giovanni Ricoldo. Subito dopo, durante l’incendio di Monchera veniva ucciso Pietro Simoni detto Piero del Pan.

Alla commemorazione saranno presenti le autorità civili, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, gli Alpini e tanti cittadini. La manifestazione avrà il seguente programma:

– ore 10.30: Santa Messa presso il Centro Parrocchiale di Soligo;

– ore 11.15: deposizione corona presso il monumento ai caduti;

– ore 11.30: interventi conclusivi.

Non mancherà il Partito Democratico di Farra che si riconosce da sempre in quegli ideali repubblicani e costituzionali di libertà e uguaglianza che rifiutano il fascismo e la sua barbarie.

LA LISTA RIFAR FARRA IL GIORNO DOPO

I risultati delle elezioni Comunali 2019 a Farra di Soligo

Ringraziamo i cittadini che ci hanno votato e ci hanno permesso di essere in Consiglio Comunale, come nei mandati amministrativi precedenti, a svolgere il ruolo di controllo per garantire il confronto e il dialogo fra le parti. Ci siamo per verificare ciò che accadrà, in tempi brevissimi, come promesso in campagna elettorale dal gruppo Farra Viva. Ci auguriamo che tutto possa procedere per il bene della nostra comunità.

La nostra presenza è stata la testimonianza di una voce fuori dal coro, l’alternativa a due gruppi che si sono presentati divisi ma con idee molto simili. Continueremo nel nostro impegno per promuovere la circolazione delle idee e aumentare democrazia e partecipazione. Crediamo che una componente sostanziale del benessere per la nostra gente sia creare relazioni nel paese dando vivacità alla vita politica e sociale.

Seguiteci su Facebook “RifarFarra”: vi terremo informati sulle nostre iniziative e su quanto accade nel nostro comune.

TUTTI I DATI DEL VOTO ALLE EUROPEE E COMUNALI A FARRA DI SOLIGO:

Europee

Affluenza alle Comunali 2019

Risultato candidati Sindaci

Risultato liste

Risultato preferenze candidati consiglieri comunali

Rifar Farra incontra i cittadini

La lista civica Rifar Farra e la sua candidata Sindaco Natalina De Rosso incontrano i cittadini in tre serate di presentazione:

  • Sabato 11 maggio, alle ore 20.30, presso il Centro sociale di SOLIGO
  • Martedì 21 maggio, alle ore 20.30, presso la Sala riunioni di FARRA (dietro al Municipio)
  • Venerdì 24 maggio, alle ore 20.30, presso la sala riunioni di Piazza Fontana a COL SAN MARTINO

Elezioni comunali 2019: Il programma della lista Rifar Farra

Il simbolo della Lista Rifar Farra che il Partito Democratico di Farra di Soligo invita a votare il 26 maggio 2019

Il Partito Democratico di Farra di Soligo appoggia alle prossime elezioni comunali del 26 maggio 2019 la lista civica Rifar Farra.

Clicca qui per visualizzare o scaricare il programma elettorale della lista Rifar Farra e della candidata sindaco Natalina De Rosso.

Alle elezioni comunali del 26 maggio con Rifar Farra

La candidata sindaco della Lista Rifar Farra Natalina De Rosso

Rifar Farra, quasi uno scioglilingua.

Il nome della lista civica, che propone Natalina De Rosso come candidato sindaco del comune di Farra, indica da subito l’obiettivo che si prefigge: dare uno scossone a Farra di Soligo, farla uscire dal letargo in cui le Amministrazioni di questi anni l’hanno portata e dalla paralisi che la affligge anche per mala gestione della questione Pip che nessuno ha mai voluto affrontare con trasparenza e senso di realtà. Nonostante più volte i consiglieri di minoranza avessero fatto delle proposte, il problema è rimasto irrisolto e ora blocca la capacità d’azione del Comune che ha impiegato ingenti risorse finanziarie per spese legali.

Facciamo chiarezza: il gruppo di centrosinistra è sempre stato presente in Consiglio Comunale! Si è atteso prima di procedere con la creazione della lista civica Rifar Farra perché dapprima si è lavorato ad una convergenza che non si è concretizzata.

Questa lista rappresenta l’unica vera alternativa per il Comune di Farra, guidato fino ad oggi da Amministrazioni vittime di lotte intestine, che si presentano agli elettori sempre divise e mai coese per il perseguimento del bene comune.

Natalina De Rosso, assistente sociale del Consultorio Familiare di Pieve di Soligo, esperta nelle problematiche familiari, tutela minorile, adozioni e affidamenti, coniugata e madre di 5 figli. Assessore ai servizi sociali dal 1985 al 1990, attiva nel campo della formazione sociale e politica dei giovani, è espressione di un gruppo di persone che provengono da molteplici e significative esperienze lavorative e di impegno nella Amministrazione della cosa pubblica e del mondo dell’associazionismo sociale, sindacale, ambientale, culturale ed ecclesiale.

Ecco un breve profilo dei candidati consiglieri:

Francesca Balliana, docente di lingua italiana presso il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Asolo, specializzata in glottodidattica, membro del gruppo culturale Colibri, attiva nel volontariato educativo.

Maria Luisa Battista, impiegata nel settore dell’arredamento e del disegno industriale, attiva in ambito politico territoriale e nazionale, segretaria del PD di Farra, sensibile alle tematiche ambientali.

Luigi Bottega, infermiere strumentista per 40 anni negli ospedali della zona, consigliere comunale e presidente dell’Ipab Bon Bozzolla fino al 2010, componente del direttivo ANPI del QdP e Vallata, attivo nel sindacato e nel campo sociale.

Antonio Brun, geometra libero professionista, membro del consiglio di disciplina del collegio, coniugato e padre di Donata e Samuele, vicesindaco di Farra dal 2004 al 2009, con delega ai Lavori Pubblici, consigliere di minoranza dal 2010 al 2014, appassionato di orticoltura biologica.

Jessica De Faveri, docente di lettere presso la scuola secondaria “G. Toniolo” di Pieve di Soligo, coniugata e madre di Aurora e Matilde, catechista in parrocchia ed attiva nel campo sociale.

Angelo Feltre, per più di 40 anni impiegato in un centro informatico, collaboratore dell’Università degli Adulti di Pieve e del Grest parrocchiale, offre supporto pomeridiano agli alunni della scuola primaria e secondaria.

Franca Frezza, ha lavorato nell’amministrazione di un’azienda privata, attiva nei gruppi di cammino, membro del coro parrocchiale di Farra, impegnata con Legambiente e Cai nella salvaguardia del territorio.

Luigi Gallon, insegnante e consulente pedagogico, consigliere comunale e della Comunità montana fino al 2003, attivo nell’associazionismo della Terza Età e del sindacato.

Daniele Gosetto, per 45 anni operaio in un’industria locale del settore legno, già consigliere comunale di minoranza dal 1999 al 2004, partecipa come volontario a momenti di lettura espressiva nelle scuole dell’infanzia e nelle case di riposo.

Sara Merotto, musicologa, libera professionista nell’ambito della comunicazione musicale e della promozione di band emergenti, ideatrice di eventi artistici e culturali.

Giacinta Pazzaia, già commessa in esercizi commerciali della zona, in particolare nel settore del biologico, attiva nella difesa e nella tutela dell’ambiente e nell’associazionismo sportivo.

Francesca Zabotti, psicopedagogista e referente del Centro Territoriale per l’Inclusione, consigliere comunale uscente, membro del direttivo dell’associazione Cineforum QdP, corresponsabile del Grest di Farra, animatrice di gruppi parrocchiali.

I candidati della Lista Rifar Farra nella splendida cornice dei Palù

Anche nel Quartier del Piave vince Zingaretti

Il neo Segretario del Pd Nicola Zingaretti durante la conferenza stampa al comitato elettorale dopo il voto delle primarie del Partito Democratico, Roma, 03 marzo 2019. ANSA/ANGELO CARCONI

Grande giornata di democrazia e partecipazione quella delle primarie di ieri.

Anche al seggio di Farra di Soligo, allestito dai volontari dei Circoli presso il Centro Sociale di Soligo, gli elettori hanno espresso la loro preferenza per Nicola Zingaretti.

Ben 200 i votanti e questi i risultati dello scrutinio:
Nicola Zingaretti: 146 voti (73%)
Maurizio Martina: 27 voti (13,5%)
Roberto Giachetti: 27 voti (13,5%)

I risultati di tutta la provincia di Treviso sono scaricabili QUI.

Un grazie a tutti gli elettori per la partecipazione e ai volontari per il lavoro al seggio.


Primarie 3 marzo: il seggio al CENTRO SOCIALE DI SOLIGO

Per i Comuni di Farra di Soligo, Sernaglia della Battaglia, Moriago della Battaglia e Pieve di Soligo, il seggio per partecipare alle primarie del Partito Democratico è aperto presso il CENTRO SOCIALE DI SOLGO (via San Gallo – Soligo) dalle ore 8.00 alle ore 20.00 di domenica 3 marzo 2019.

Info ufficiali su: https://www.partitodemocratico.it/congresso-2019/

Scarica il volantino qui.

Primarie di domenica 3 marzo: preregistrazione

Domenica 3 marzo dalle 8.00 alle 20.00 si terranno le Primarie per l’Elezione del Segretario Nazionale del Partito Democratico.

Per consentire la più ampia e regolare partecipazione a questo processo democratico, come ormai da prassi consolidata, viene data la possibilità di votare anche a:
persone impossibilitate a votare nel proprio seggio di riferimento (studenti fuori sede, persone momentaneamente in viaggio…);
cittadini stranieri in possesso del Permesso di Soggiorno valido;
minorenni che compiono 16 anni entro il 3 marzo 2019.

I predetti sono obbligati a preregistrarsi cliccando QUI entro e non oltre le ore 12.00 del 23 febbraio 2019.